Monza, day 1 Riempiamo la pista

Monza si è svegliata presto, e sotto un cielo grigio.
Alle 8 del mattino c’è già una coda lunghissima all’ingresso della tribuna centrale, quella che è diventata il quartier generale dello Scuderia Ferrari club San Vito lo Capo. Uno striscione col nostro simbolo domina la gradinata di fronte al box della McLaren.

Ieri Fernando Alonso è stato il più caloroso dei piloti arrivati in pit lane: l’ex driver Ferrari ha scavalcato le barriere e si è buttato fra i tifosi per fare dei selfie con loro.
Stamani la prima macchina a uscire dai box è stata la Red Bull di Ricciardo. Poi un boato e gli applausi hanno accolto il passaggio di Kimi Raikkonen.
Viste a due metri di distanza le F1 del 2017 sono bellissime. E la Ferrari ha il passo austero di una nobile d’altri tempi.
Fra la prima e la seconda sessione sono scese in pista le Formula 1 biposto. La tentazione era grande fra i membri dello Scuderia Ferrari club San Vito lo Capo ma il pragmatismo ha prevalso il buonsenso: pericoloso salire su una macchina da 340 km/h? No, costa 4 mila euro per due giri. Meglio aspettare il secondo turno di libere e restare concentrati su Vettel….

Giacinto Pipitone